Perché in tandem?

Questo è un sito ciclabile in tandem, perché in due si fatica di meno, ma anche perché in ogni messaggio ci sono due protagonisti, chi scrive e chi legge, spesso molto diversi, ed è bene non dimenticarselo mai. Anche noi siamo, come tutti, lettori di un presente difficile da comprendere e per questo proviamo a scriverci su, nel tentativo di offrire un riferimento a coloro che la corrente dominante ha spiaggiato in qualche isola dove si coltiva il dubbio.

Il dubbio √® come la bicicletta, voluta o meno, quando c’√®, si pedala: quo usque tandem, fino a quando? Non si sa, ma in tandem, in due, noi e voi, si resiste meglio all’impresa e si possono sempre scambiare due chiacchiere, durante il viaggio.